Musei e collezioni

Museo ORMA e Archeolab

Il Museo Archeologico della Valle Trompia

All’interno del complesso architettonico definito Antico Broletto, nella frazione di Mondaro, trova sede il Museo ORMA: l’unico museo archeologico della Valle Trompia. Lo spazio, museale articolato in un percorso su tre piani, è suddiviso per epoche storiche. I materiali archeologici esposti provengono dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Brescia e Bergamo e dai Musei Civici di Brescia.

Il Neolitico

Partendo dalla biglietteria, dove è presente un info-point con informazioni utili per programmare al meglio la visita, il percorso inizia con la sezione dedicata al Neolitico, dove sono visibili una sepoltura femminile e gli oggetti usati dai primi agricoltori. Qui si apre anche un piccolo scorcio sul passato più antico, quando gli uomini erano cacciatori e raccoglitori, abili nella lavorazione della pietra.

L’Età del Bronzo e l’Età del Ferro

Al primo piano si scoprono l’età del Bronzo e l’età del Ferro nei manufatti creati dai primi metallurghi e, con l’ausilio di sistemi interattivi, è possibile approfondire tematiche legate a materiali, scoperte effettuate in valle e la “collezione archeologica nascosta”.

I collezionisti triumplini

Sul medesimo piano, una finestra temporale sul passato più recente, permette al visitatore di conoscere tre collezionisti triumplini: Pietro Paolo Cotelli, Pier Luigi Piotti e Costanzo Caim. Figure locali che, grazie alla loro passione e salvaguardia per la cultura materiale, hanno contribuito a ricostruire la storia antica e recente del territorio e ad arricchire un più ampio itinerario storico-artistico culturale di valle, denominato “Collezionisti in Valle Trompia. Un tesoro da scoprire”.

L’epoca romana

Il secondo piano è riservato alla romanizzazione e all’epoca romana, con una parte dedicata alle epigrafi: qui si rivela la capillare occupazione del territorio, la nascita di santuari, lo sfruttamento delle risorse e come due popoli sono divenuti uno solo.

L’ArcheoLab

Lo spazio museale, infine, si apre alla sperimentazione nell’area dell’Archeolab: nuova area laboratoriale a supporto del Museo, dove capire le cose provando a realizzarle, improvvisandosi archeologi, antichi ceramisti, cestai, cacciatori, agricoltori, allevatori e artisti. L’ArcheoLab, nato nel 2021, è un nuovo spazio laboratoriale a supporto del Museo ORMA di Pezzaze.

All’interno della torre trova invece collocazione la collezione etnografica “Collezione Etnografica Costanzo Caim”, la quale riunisce numerosi attrezzi da lavoro databili tra la metà dell’Ottocento e la prima metà del secolo successivo, dei quali la maggior parte appartenuta alla famiglia Caim e utilizzata da Costanzo Caim, nato nel 1925 e incarnazione della figura del contadino-operaio, che provvide a conservarli in seguito al trasferimento nel 1963 dal borgo natio di Etto di Pezzaze a Villa Carcina.

Il Museo ORMA è una delle tappe della Via del Sacro e dell’Arte dell’Ecomuseo di Valle Trompia. La Montagna e l’Industria e aderisce al Sistema Museale di Valle Trompia.

DOWNLOAD

INFORMAZIONI

Pezzaze

Via San Giovanni,1, Mondaro, Pezzaze

+ 39 333 1425093

MAPPA

Ti potrebbe interessare anche

  • azienda-agricola-pesei
    Azienda Agricola Pesei
  • catena-rossa
    Fattoria didattica Catena Rossa
  • sentiero-marroneti
    Sentiero dei marroneti
  • agriturismo-ranch-vaghezza
    Agriturismo Ranch Vaghezza Gilberto